Vale il Rischio?

CondividiTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on TumblrBuffer this page

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=ZZvkVBbCnkQ]

Limitless è un film di Neil Burger con Bradley Cooper e Robert De Niro. In questo film Eddy Mora (Bradley Cooper), scrittore in crisi depressiva, è incapace di scrivere il romanzo che gli è stato commissionato. Per la tendenza all’autocommiserazione e per l’autoboicottaggio verrà lasciato dalla fidanzata, ma quello stesso giorno incontra un vecchio amico che gli consiglia l’uso dell’NZT. Questa pillola gli consentirà di utilizzare a pieno il suo cervello, rendendolo così, inarrestabile e ‘perfetto’.

Questo film, forse involontariamente, spiega alcuni argomenti molto importanti in economia: come l’individuo può essere amante del rischio o avverso al rischio, come un miglioramento della tecnologia aumenta la produzione anche se capitale e lavoro rimangono due fattori fissi, l’orientamento delle persone al dominio, il vantaggio competitivo ed infine Eddie Mora nel film sembra diventare l’homo oeconomicus

In economia un individuo vine identificato come amante del rischio se preferisce una prospettiva incerta con un determinato valore atteso (vincita) ad una certa con lo stesso valore atteso. In Limitless, Eddie decide di assumere la pillola di NZT nonostante non abbia informazioni certe su questa particolare medicina, scoprendo poi che questa gli permette di utilizzare anche quell’80% del suo cervello che un individuo ‘sano’ non riesce ad utilizzare. Quest’aspetto in economia è particolarmente importante quando si vanno ad analizzare le funzioni di utilita in condizioni di incertezza, quindi quando si cerca di prevedere che mossa farà un individuo in base alla sua natura (se avverso, amante o indifferente al rischio) e alle opzioni che ha davanti a sè.

Nel film è evidente che un miglioramento nella tecnologia aumenta la produzione anche se il capitale e il lavoro rimangono fissi. Nelle scene iniziali del film si vede Eddie che più che condurre la sua vita sembra subirla. Quando inizia ad assumere l’NZT (che noi considereremo come miglioramento tecnologico) si vede un’incremento della sua produttività: finisce di scrivere il libro in 4 giorni, impara a suonare il pianoforte in 3 giorni e ora gli basta sentire qualche parola in un’altra lingua per impararla. Tutto questo a parità di capitale e di lavoro, infatti, non ha dovuto investire del capitale o aumentare la sua quantità di lavoro per aumentare la sua capacità produttiva, ha solo avuto bisogno di un miglioramento tecnologico, la pillola di NZT.

…Non ho manie di grandezza…Ho un’autentica ricetta per la grandezza!” – Eddie Morra. L’orientamento delle persone al dominio è insieme alle rendite monopolistiche è una delle principali forze aggreganti (ma in alcuni casi anche disaggreganti) delle imprese. Nel film quando Eddie assume già da qualche giorno questa droga diventa un mago della finanza, questa sua bravura viene notata da Carl Van Loon (Robert De Niro) che è un pezzo grosso nell’ambiente finanziario, Eddie deciderà di collaborare con Carl all’inizio (forza aggregante), ma vederemo in seguito che una volta acquisita l’esperienza necessaria lo “schiaccerà” perché ha ormai sviluppato un marcato orientamento al dominio (forza disaggregante).

Quando si agisce in un mercato bisogna avere un vantagio competitivo rispetto ai propri concorrenti potenziali e attuali. Nel film il vantaggio competitivo che l’NZT a Eddie è evidente e se ne rende conto anche il protagonista stesso quando dice “io ti sono cinquanta mosse avanti“, nessuno può competere con lui perché lui ha un fattore critico di successo che non è facilmente imitabile e che lo rende molto flessibile. Diventa chiaro nel film che l’NZT non è un farmaco facilemente replicabile, ma allo stesso tempo il suo utilizzo rende il protagonista capace di affrontare praticamente qualsiasi situazione gli si presenti davanti.

L’homo oeconomicus è un concetto fondamentale dell’economia, si tratta di un individuo le cui caratteristiche principali sono la razionalità assoluta e l’interesse esclusivo per la cura dei suoi interessi individuali. Alcune altre caratteristiche principali dell’homo economicus sono: il suo facile e gratuito accesso a tutte le informazioni di cui ha bisogno e valutabilli contemporaneamente, il suo interesse principale è quello di massimizzare il suo profitto così da massimizzare il suo benessere. Queste non sono le uniche caratteristiche del modello dell’homo oeconomicus, ma sono quelle principali in cui riesco a riconoscere il personaggio di Eddie, infatti l’homo oeconomicus in economia sembra rappresentare la perfezione e Eddie sembra impersonare il personaggio di uomo perfetto. Eddie però a differenza dell’homo oeconomicus non è spinto unicamente dalla voglia d’incrementare il suo profitto perché nel corso del film si vede che dimostra interesse e preoccupazione per la sua fidanzata.

 

 

The following two tabs change content below.
Sono un'appassionata di sci e fotografia. Faccio del mio meglio per sopravvivere all'Università, scrivo questo blog e nel 2013 ho aperto slavastudenti.com, un sito per aiutare universitari in crisi.

Latest posts by alecapp (see all)