Pop Art, Pop Music…e ora? Pop Economy!

CondividiTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on TumblrBuffer this page

Conosciamo tutti la Pop Art e la Pop Music, ma oggi con la crisi che ci affligge è nata anche la Pop Economy, quindi scopriamola insieme!

L’economista Loretta Napoleoni propone un nuovo modo di risollevare il mondo dalla drastica crisi finanziaria che lo sta colpendo, come? Basandosi sull’idea che “quello che è mio è tuo” e “l’unione fa la forza”. Non è uno scherzo, se girate nel web scoprirete diversi siti che promuovono la condivisione, ok, forse dovrei spiegarmi meglio…mettiamola in questi termini: ogni mattina il tragitto da casa all’ufficio lo fate in auto e in un auto che potrebbe agevolmente contenere 4 persone, ma siete soli. Così oggi c’è un sito (www.passaggio.it) che ti permette di vedere se c’è gente che quel giorno a quell’ora è diretta nella tua stessa direzione, grazie a quest’idea tu eviterai il costo di un auto che altrimenti useresti poco, condividi il costo della benzina e delle autostrade e in più conosci persone nuove!

Ovviamente i primi “contagiati” da questa nuova forma di economia sono i giovani, giovani che oggi non riescono a trovare lavoro e quindi sono costretti a fare lavori precari, questi chiaramente non si possono permettere di comprare determinate cose di cui hanno bisogno e quindi per risolvere questo problema hanno deciso di scambiarsi conoscenze e materiali sul web così da potersi aiutare a vicenda.

Volete saperne di più su come iniziar a far parte della Pop Economy? Volete scoprire come internet ci salverà dalla bancarotta? Allora fiondatevi in edicola e chiedete di Wired.

Diamo inizio all’economia del mutuo soccorso.

The following two tabs change content below.
Sono un'appassionata di sci e fotografia. Faccio del mio meglio per sopravvivere all'Università, scrivo questo blog e nel 2013 ho aperto slavastudenti.com, un sito per aiutare universitari in crisi.

Latest posts by alecapp (see all)