L’economia del bell’aspetto

CondividiTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on TumblrBuffer this page

Incredibile ma vero, secondo uno studio condotto da Jason AbrevayaDaniel Hamermesh le persone di bell’aspetto conducono una vita più felice rispetto alle persone meno attraenti di almeno il 10% in più. La cosa sembra a dir poco incredibile eppure sembra avere un senso logico secondo i due economisti che hanno scritto un paper intitolato “Beauty Is the Promise of Happiness?”. In questo studio si nota che l’aumento della felicità che sembra ‘contagiare’ le persone di bell’aspetto prese in esame non è solo dato dal loro aspetto, ma anche da tutto ciò che gira attorno alla bellezza. Sì, l’economia si nasconde dietro ogni cosa, anche se non sembra o non ci pensiamo. Abrevaya e Hamermesh hanno notato che mentre le donne possono trarre felicità anche dalla pura bellezza di per sé per gli uomini la cosa è un po’ più complessa. Questi esperti sembrano sostenere che chi è di bell’aspetto sposa un/a compagno/a di bellezza superiore alla media e che anche grazie al suo aspetto ha un reddito medio-alto. Per quanto strano tutto questo possa sembrare non è poi così assurdo, ragionando un pochino noteremo che nei lavori in cui le relazioni pubbliche sono frequenti i datori di lavoro tendono a scegliere un determinato tipo di persone. Per questa ragione al prossimo colloquio di lavoro mettete su un bel sorriso e siate il più affascinanti possibile, non provocanti, basta dimostrare di essere sicuri di sé, anche questo fa parte del fascino e della bellezza.

E voi cosa ne pensate? Siete d’accordo?

The following two tabs change content below.
Sono un'appassionata di sci e fotografia. Faccio del mio meglio per sopravvivere all'Università, scrivo questo blog e nel 2013 ho aperto slavastudenti.com, un sito per aiutare universitari in crisi.

Latest posts by alecapp (see all)

  • Penso sia vero in questa società dell’apparire. C’è una categoria di persone, però, che sono ancora più felici di quelle di bell’aspetto: quelle intelligenti.
    Un saluto.

    • Questo è poco ma sicuro, anche se ultimamente i media sembrano voler elogiare la stupidità, nascondendo così quella parte della popolazione che un po’ di sale in zucca ce l’ha sul serio. Woody Allen disse “Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l’imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile”, alcuni dovrebbero ricordarselo.
      Grazie per essere passato.