Informazione in DVD

CondividiTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on TumblrBuffer this page

Tramite questo sito ho trovato diversi significati per il termine “informazione”:

1 Trasmissione, scambio informazioni, di notizie: facilità, difficoltà d’i.
2 Ogni notizia, ogni elemento conoscitivo comunicato o acquisito: i. precise,false, tendenziose || servizi informazioni di sicurezza, apparati dello stato che svolgono compiti di controspionaggio e di sorveglianza interna | ufficio, sportello informazioni, in aziende ed enti pubblici, ufficio preposto a rispondere alle richieste del pubblico
3 dir. libertà d’i., diritto a informare nonché a essere informati attraverso la pluralità delle fonti di conoscenza | i. di garanzia (detta anche avviso di garanzia), avviso che il pubblico ministero è tenuto a inviare a chi è oggetto di indagini per informarlo dei fatti intorno ai quali indaga
4 teoria dell’i., studio matematico della trasmissione e della ricezione di messaggi intesi come serie di eventi soggetti a leggi probabilistiche
5 biol. i. genetica, il complesso dei messaggi ereditari presenti nei geni dei cromosomi di una cellula
6 filos. Atto che dà a un essere la sua propria forma
sec. XIV

In questo preciso momento io mi riferisco all’informazione come trasmissione di notizie. Siamo nel XXI° secolo e sono state abolite le barriere dell’analfabetismo nel nostro paese ormai da qualche anno, siccome sappiamo tutti leggere e scrivere ora siamo avidi di sapere, insomma ci fa piacere (almeno mi auguro) capire cosa accade intorno a noi.

Negli ultimi due mesi però mi sono resa conto che l’informazione che ci viene fornita è spesso incompleta. Mi spiego meglio: sono una studentessa universitaria e ho diritto di voto da circa un anno. Quando è stato periodo di referendum parlando con diversi miei coetanei è emerso un problema: diversi ragazzi/e che conosco non sarebbero andati a votare perché mancavano loro le informazioni necessarie per comprendere e stabilire quale fosse la decisione da prendere.

L’informazione viene trasmessa attraverso parole e queste parole per essere comprese devono essere esposte in maniera chiara. Ultimamente mi sembra che veniamo letteralmente bombardati da notizie (vere o false che siano) da ogni parte e non siamo più in grado di digerirle. Questi scoop vengono inoltre esposti in periodi relativamente brevi e in maniera quasi incomprensibile. Allora mi chiedo, se l’informazione oggi è considerata così importante perché non renderla ‘potabile’ e quindi comprensibile a tutti?

L’informazione è potere e il potere fa due cose: ad alcuni fa paura mentre ad altri da alla testa. Le notizie non dovrebbero essere trattate come i trailer dei film, quelli sono un collage di scene per invitare lo spettatore ad andare al cinema, ma per le notizie non posso mica andare al cinema o comprarmi il DVD.

Forse alcuni di noi stanno sviluppando una specie di intolleranza, come quelle alimentari, ma d’informazione e quindi tendono a spegnere il televisore o metterlo su muto durante l’ora delle notizie. Altri invece non sanno dare importanza ad alcune notizie rispetto ad altre e quindi reputano ‘vitali’ gli ultimi gossip. Infine c’è invece chi ha capito che l’informazione gioca un ruolo importante e quindi ha deciso che è ora di limitarla e allora pensa ad una censura del web.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=Poz623otDK8]

The following two tabs change content below.
Sono un'appassionata di sci e fotografia. Faccio del mio meglio per sopravvivere all'Università, scrivo questo blog e nel 2013 ho aperto slavastudenti.com, un sito per aiutare universitari in crisi.

Latest posts by alecapp (see all)