Eroe (quasi) per caso

CondividiTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on TumblrBuffer this page

“Vi esorto a non farvi governare dalla paura.”

Tutti abbiamo delle paure, c’è chi le nasconde meglio e chi invece non è capace di celarle. Quando però si è un personaggio pubblico certe paure non sono ammesse. I personaggi pubblici devono sempre sembrare sicuri, decisi e senza timori. Chi ricopre una carica di potere deve sembrare invulnerabile e non deve mai mostrarsi debole. Il lato vulnerabile di chi ha un qualche ruolo di potere potrebbe nuocere gravemente alla sua posizione.

Ma vedere un “difetto” di un leader è proprio così tragico? Giorgio VI era balbuziente e aveva paura di parlare in pubblico. Una cosa abbastanza normale, molte persone ne soffrono. Quindi perché nasconderlo? Il re è stato coraggiosissimo nel riuscire a vincere la sua paura, quindi non è più una debolezza, ma un punto di forza.

Il Discorso Del Re mette in evidenza il lato umano di un re che non si sente pronto all’incarico che deve ricoprire, si sente inadeguato. Questa sceneggiatura mostra che, anche chi sembra condurre una vita agiata e senza problemi, in realtà ha un timore.

Il film tratta di un momento storico particolare e realmente accaduto in cui il padre dell’attuale Regina d’Inghilterra aveva appena preso potere e ha dovuto farsi rivalutare dal suo paese. La sceneggiatura racconta un’episodio della vita affrontata dalla monarchia inglese, ma è contemporaneamente una vicenda umana dove un semplice uomo ha dovuto ‘tirar fuori la voce’ per la sua nazione.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=LENSg09iyFQ&feature=fvwrel]

Lo sceneggiatore del film David Seidler ha raccontato in una sua intervista:

“La madre della regina, Sua Altezza Reale, la duchessa di York Lady Elizabeth Bowes-Lyon, mi chiese 30 anni fa di aspettare prima di fare il film, perché il ricordo di quegli eventi era ancora troppo doloroso. Ho capito allora che la storia era ancora troppo intrisa di sentimenti profondi”.

I leader sono persone normali, con un titolo in più, ma non supereroi. Superman non ha mai governato un paese. Certo, ha avuto un sacco di avventure fantastiche, ma le situazioni che ha dovuto affrontare non erano reali e la realtà, è più dura della fantasia. E poi pensiamoci bene, anche Superman aveva un punto debole: la criptonite.

The following two tabs change content below.
Sono un'appassionata di sci e fotografia. Faccio del mio meglio per sopravvivere all'Università, scrivo questo blog e nel 2013 ho aperto slavastudenti.com, un sito per aiutare universitari in crisi.

Latest posts by alecapp (see all)